fbpx
Vai al contenuto

Perché il trapianto di capelli può fallire? Scopri perché

Introduzione

Perché il trapianto di capelli a volte fallisce? Sebbene il trapianto di capelli sia un’esperienza entusiasmante, nulla può essere garantito al 100% che vada secondo i piani. I trapianti di capelli falliti non sono tanto discussi quanto quelli riusciti, anche se si verificano periodicamente. Questo articolo illustra le ragioni per cui il trapianto di capelli fallisce e i passi fondamentali da compiere per garantire il successo dell’intervento.

Qual è la probabilità che un trapianto di capelli fallisca?

Secondo uno studio dell’ISHRS, le probabilità che un trapianto di capelli fallisca sono circa il 43%. Il focus di questo studio, tuttavia, è sulla soddisfazione dei pazienti e sul fatto che i pazienti che si sottopongono a trapianto di capelli ricevano i risultati previsti. Quando i capelli trapiantati non crescono, il trapianto di capelli è considerato fallito.

Meno del 2% delle operazioni fallisce in cliniche professionali con medici qualificati. D’altra parte, le cliniche non professionali possono avere un tasso di fallimento fino al 30%.

Quali sono le cause del fallimento del trapianto di capelli?

Ecco i tre motivi principali:

Medici non formati

Alcuni

medici che si occupano di trapianto di capelli

sono più abili nell’eseguire determinati tipi di trapianto di capelli rispetto ad altri. Per esempio, non tutti i chirurghi sono in grado di eseguire con successo

trapianti di capelli afro

. Tuttavia, la maggior parte dei chirurghi è esperta solo nelle tecniche di estrazione delle unità follicolari e probabilmente faticherebbe a portare a termine i trapianti con metodi all’avanguardia come la
DHI.

Cattiva assistenza post-operatoria

Un trapianto di capelli può fallire anche se un medico di prim’ordine esegue tutti gli interventi e le cure post-operatorie necessarie.

cure post-operatorie

. Una cura post-operatoria inadeguata avrà un effetto negativo sull’esito del trapianto di capelli. Un paziente operato di recente con perdita di capelli dovrebbe avere piacere a svolgere numerose attività, tra cui la medicazione delle ferite, il lavaggio dei capelli e la somministrazione di farmaci.

Per evitare che i capelli trapiantati non crescano come previsto, anche i pazienti sottoposti a trapianto di capelli hanno un ruolo da svolgere. È possibile apprendere le regole e le regole di uno stile di vita post-operatorio da una clinica affidabile.

Rifiuto di un trapianto di capelli

Il rigetto dell’innesto di capelli è raro, ma si verifica in alcuni casi. I capelli impiantati che vengono rigettati non crescono. Il rigetto è tipicamente causato da una condizione nota come LLP (Lichen Planopilaris), che infiamma la parte superiore dei follicoli piliferi.

Quale livello di calvizie impedisce un trapianto di capelli?

A

Scala Norwood

7 non è in genere un candidato al trapianto di capelli. Tutto dipende dal numero di capelli presenti nella sede del donatore. L’intervento di trapianto di capelli può non riuscire se il sito donatore non ha follicoli piliferi sufficienti o se i follicoli piliferi sono troppo sottili (il sito donatore è in genere la nuca).

Tuttavia, alcuni interventi di trapianto di capelli hanno avuto successo in persone che erano completamente calve. Pertanto, il successo del processo di trapianto di capelli dipende interamente dalla competenza e dall’esperienza del chirurgo.

Quanti trapianti di capelli hanno successo, in media?

La percentuale di capelli trapiantati che ricrescono serve a misurare il successo di un trapianto di capelli. Quando la percentuale raggiunge l’80% o più, il trapianto è considerato riuscito. Il 95-98% dei trapianti di capelli ha complessivamente successo, in particolare quando si utilizza il metodo di
estrazione dell’unità follicolare (FUE).
La percentuale di successo dei trapiantatori di capelli di alto livello è in genere molto vicina al 100%.

Come posso garantire il successo del mio trapianto di capelli?

Scegliere la clinica ideale

Dal momento che la loro reputazione è in gioco, ogni nota clinica di trapianto di capelli

clinica di trapianto di capelli

si assicura di fornire ai pazienti la massima attenzione. Alcune cliniche sono anche esperte di metodi all’avanguardia che aumentano il tasso di successo dei trapianti di capelli, come ad esempio il processo
Sapphire DHI.
È vostra responsabilità fare ricerche sul chirurgo/clinica che preferite per conoscere le loro procedure di trapianto di capelli.

Assicuratevi di essere qualificati

La maggior parte dei pazienti con perdita di capelli non sa che potrebbe non essere idonea a ricevere un trapianto di capelli se sono soddisfatte specifiche condizioni. Non è possibile sottoporsi a un trapianto di capelli se non si dispone di un numero sufficiente di capelli di un donatore o se si è affetti da malattie del sangue. Anche se si riesce a evitare questi problemi e si riceve un trapianto, si possono comunque avere esiti negativi. In circostanze come queste, si dovrebbe cercare un’altra tecnica di restauro dei capelli.

Seguire le istruzioni post-chirurgiche

La maggior parte dei fallimenti del trapianto di capelli è causata dal paziente, non dal chirurgo. Probabilmente il trapianto di capelli non andrà a buon fine se non si rispettano tutte le istruzioni post-operatorie. Tutto ciò che fate, compresa l’alimentazione, la cura dei capelli e la postura durante il sonno, può influenzare i vostri risultati.

Come appare o si presenta un trapianto di capelli fallito?

Un trapianto di capelli che non produce i risultati desiderati è considerato un fallimento. Pertanto, se si desiderava coprire la calvizie, un trapianto non riuscito avrebbe come risultato un cuoio capelluto solo parzialmente coperto di capelli o capelli che non si sviluppano mai.

Il livello di fallimento, tuttavia, varia. Sebbene il trapianto di capelli per alcuni pazienti abbia avuto successo, il risultato è stato inferiore a quello sperato. Per altri il trapianto di capelli è stato un completo fallimento.

Più del 30% degli innesti trapiantati deve sopravvivere perché un trapianto di capelli sia considerato del tutto fallimentare. Nella maggior parte di queste situazioni, sembrerà che abbiate dell’erba in testa.

Quali linee guida si applicano dopo un trapianto di capelli?

Il motivo per cui i trapianti di capelli a volte falliscono potrebbe essere spiegato dalla negligenza del paziente. A seguito di un

trapianto di capelli in Turchia

i pazienti devono attenersi alle linee guida fondamentali elencate di seguito, soprattutto nelle prime settimane successive all’intervento:

  • Indossare cappelli o scaldatesta provoca attrito sulla testa; evitarli.
  • Evitate di bere a tutti i costi.
  • Evitare qualsiasi esercizio fisico o attività intensa.
  • Limitare l’esposizione al sole.
  • Evitare di fare docce troppo calde o fredde.
  • Consumare una dieta sana.
  • Seguire le istruzioni specifiche del medico per il lavaggio del capo.

Cosa fare in caso di fallimento del trapianto di capelli?

Se il trapianto di capelli non funziona, si può scegliere di sottoporsi a un altro trapianto, preferibilmente con un altro medico che utilizzi una tecnica di trapianto più sofisticata. Se un secondo trapianto non è un’opzione per voi, potete tentare altre tecniche per il ripristino dei capelli, come ad esempio

plasma ricco di piastrine (PRP)

o la terapia laser a basso livello.

Se queste procedure non funzionano, si possono scegliere parrucche o micropigmentazione per nascondere la perdita di capelli.

Quanto sono sostenibili i trapianti di capelli?

Il trapianto di capelli dura tutta la vita. La maggior parte dei trapianti ha una durata minima di 20 anni e, in circostanze ideali, una vita intera. Purtroppo, il processo di crescita dei capelli causerà la caduta dei capelli appena trapiantati circa tre settimane dopo l’intervento. Di solito, tre mesi dopo il trapianto, iniziano a crescere nuovi capelli e continuano a crescere per il resto della vita.