Vai al contenuto

Rinoplastica e chirurgia del naso in Turchia

La rinoplastica o chirurgia del naso è un intervento chirurgico per modificare o correggere la forma del naso. La rinoplastica o rinosettoplastica è il modellamento del naso, la cui origine è rhinion in latino.

L’insoddisfazione per la forma e l’aspetto del naso a causa del suo stato naturale o di difetti successivi viene corretta con un intervento di rinoplastica.

Il cambiamento di forma in funzione delle caratteristiche del viso avviene ristrutturando con tecniche chirurgiche le strutture anatomiche (cartilaginee, ossee e dei tessuti molli) del naso.

La rinoplastica è un’arte medica che fonde anatomia, fisiologia e conoscenza dei tessuti viventi con la visione estetica.

Il naso, che è una componente importante dell’aspetto del viso con la sua struttura esterna, è anche un organo respiratorio indispensabile con la sua struttura e funzione interna.

Nel trattamento dell’irregolarità del setto (deviazione del setto), che è la causa più comune di congestione nasale, la chirurgia del setto e le procedure complementari vengono applicate insieme.

La respirazione nasale naturale, ovvero la normale funzione del naso è assicurata.
Il naso può cambiare forma nel tempo, con l’avanzare dell’età, cresce, si incurva e la pelle diventa più spessa.

L’area più colpita a seguito di un trauma facciale è il naso e. La congestione nasale si sviluppa a seguito di collasso, frattura e slittamento della struttura ossea e cartilaginea, nonché deformità. Spesso, la rinoplastica viene eseguita con il desiderio di correggere o modificare la forma del naso. Mentre lo scopo è estetico, la funzione deve essere preservata e non compromessa.

Chirurgia della rinoplastica in Turchia by ClinMedica

1 Video

Cos’è la settorinoplastica?

Si tratta di una procedura chirurgica in cui la forma del naso viene modificata correggendo le irregolari strutture ossee cartilaginee che impediscono il flusso d’aria nel naso.

In altre parole, è un intervento chirurgico sia interno che esterno del naso.

La necessità di settorinoplastica sorge con la correzione della funzione nasale per la salute e il cambiamento visivo per motivi estetici.

Se, oltre alla denuncia della congestione nasale, c’è il desiderio di correggere la forma del naso, i problemi interni ed esterni del naso vengono eliminati contemporaneamente con la rinoplastica. Chiamiamo queste operazioni settorinoplastiche.

Perché la respirazione nasale è importante?

Il naso, oltre ad essere un organo che crea il significato e l’immagine del viso, ha una funzione importante.

La respirazione nasale è respirazione. La respirazione sana inizia con la normale respirazione nasale, è necessaria per annusare, mantenere la caratteristica qualità del suono e la continuazione di molte funzioni corporee.

La funzione principale delle vie aeree superiori, che iniziano con le narici e la cavità nasale, è quella di favorire il passaggio dell’aria fornendo una certa resistenza.

L’aria inalata viene riscaldata, umidificata e filtrata. Il contenuto ideale di aria viene erogato ai polmoni.

Una respirazione regolare e corretta – che inizia con un naso che lavora – è indispensabile per la salute fisica e la qualità della vita, così come durante le attività quotidiane ei movimenti vigorosi.

Quali sono i rischi della rinoplastica o chirurgia del naso?

Anche nella rinoplastica sono possibili sanguinamenti, infezioni e effetti anestetici, che sono i rischi generali delle procedure chirurgiche.

Oltre a questi possono verificarsi congestione nasale, formazione di croste, secchezza, diminuzione della sensazione sulla pelle, durezza, cambiamento di colore, gonfiore, dolore, formazione di cicatrici e risultati innaturali.

Durante il periodo di preparazione preoperatoria, i candidati alla rinoplastica vengono informati dai possibili rischi dal chirurgo.

Dove devo sottopormi all’intervento di rinoplastica in Turchia?

Questo intervento dovrebbe essere eseguito da un otorinolaringoiatra o da un chirurgo plastico?

La chirurgia estetica del naso è un’operazione del ramo dell’estetica facciale (Plastica facciale). Gli specialisti di otorinolaringoiatria costituiscono il 60% dei membri dell’American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery.

Un otorinolaringoiatra è un chirurgo della testa e del collo.

L’unico ramo che ha chirurgia del naso nella sua formazione di base è la specializzazione ORL.

La chirurgia plastica facciale , come sottoramo della specialità ORL, si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo.

Uno specialista ORL che si occupa di chirurgia plastica facciale risolverà idealmente questa domanda. Tuttavia, prenderai comunque la decisione giusta sulla scelta del tuo medico.

Prima dell’intervento di rinoplastica

Prima dell’operazione vengono condotti due colloqui con il paziente (si usa il termine paziente perché candidato all’intervento chirurgico) che si è presentato con la denuncia di insoddisfazione per la forma del naso.

Nel primo incontro ,
È stato eseguito un esame nasale completo (esame endoscopico e fisico).

Si parla per capire cosa non piace al paziente nel naso, come vuole che sia e quanto è disposto.

Molti dei nostri pazienti, come molte persone che stanno prendendo in considerazione un intervento di rinoplastica, provengono con conoscenze precedenti da vari siti Internet o fonti stampate.

Tuttavia, poiché si tratta di un’operazione che dovrebbe essere personalizzata per l’individuo, e considerando anche le differenze di approccio e tecnica, vengono fornite informazioni sull’entità e sul processo dell’operazione.
Come prima di ogni intervento chirurgico, viene effettuata la valutazione dello stato di salute generale e l’indagine sull’anamnesi.
Il servizio fotografico è terminato.

L’esame fotografico ha un ruolo importante nella valutazione prima della rinoplastica. Nello studio fotografico computerizzato, è possibile farsi un’idea su come appare il nuovo naso del paziente sul suo viso dopo la rinoplastica.

Grazie allo studio fotografico, il chirurgo ottiene informazioni sui desideri e le antipatie del candidato alla rinoplastica e sulla percezione dei cambiamenti nel suo viso.

Per un naso realistico e naturale che vivrà in armonia con il viso per tutta la vita, il desiderio del candidato alla rinoplastica e ciò che il chirurgo può fare dovrebbero essere pienamente compatibili.

Tuttavia, va notato che questo lavoro viene svolto in un ambiente software grafico, non promette una garanzia.

La rinoplastica è una chirurgia dei tessuti viventi formata da strutture pelle-cartilagine-osso.

L’adattamento e la guarigione dei tessuti sono un processo dinamico e il chirurgo osserva questo processo mentre applica le tecniche.

Nel secondo incontro ,
Vengono fornite informazioni sull’opera fotografica. Dopo il primo incontro, le domande che mi vengono in mente trovano risposta.

In questa intervista si cerca di capire quanto sia disponibile la persona prima della rinoplastica o della settorinoplastica, e gli viene chiesto di prendere una decisione finale senza alcun punto interrogativo nella sua mente.

Dopo aver risposto alle domande e aver completato l’esame e l’analisi, viene determinata la data dell’operazione.

L’operazione viene eseguita principalmente in anestesia generale in un ospedale completamente attrezzato.

Il giorno dell’operazione vengono eseguiti gli esami del sangue di routine e l’esame anestesiologico e il paziente viene portato in sala operatoria in condizioni di sicurezza.

Durante l’intervento di rinoplastica

In passato, l’approccio popolare a quasi tutti i nasi era la chirurgia di riduzione mediante scheggiatura, intaglio e incisione.

Fatta eccezione per i nasi molto grandi e sporgenti, il naso dovrebbe essere modellato preservando le strutture osseo-cartilaginee e non dovrebbe esserci un naso che contraddica l’espressione facciale della persona.

Oggi la rinoplastica viene eseguita con tecniche di modellatura in situ e riarrangiamento anatomico con attacchi cartilaginei, invece di rimuovere elementi strutturali (cartilagine-osso) o distruggerne l’integrità.

Cresta nasale : le sporgenze vengono corrette, la larghezza viene ridotta, la simmetria viene fornita, se la stretta viene allargata, la depressione viene supportata, le irregolarità sottocutanee vengono eliminate, il supporto sottocutaneo viene supportato.

La punta del naso è ristretta, la simmetria è fornita, disposta, sollevata, se è troppo rivolta verso l’alto, viene riportata alla normalità, le narici sono ridotte, le ali del naso sono supportate.

Naso curvo : vengono ricostruite le strutture asimmetriche, viene sostituita la mancanza di supporto, il camuffamento fornisce simmetria.

Intranasale : le stenosi vengono aperte funzionalmente, le strutture che restringono il passaggio dell’aria vengono corrette, le carenze tissutali vengono sostituite.
L’intervento di rinoplastica richiede normalmente 2-3 ore.

L’operazione si conclude con l’applicazione di nastro adesivo e stecca sulla parte posteriore del naso. I naselli non vengono utilizzati se non in situazioni molto particolari.

Nel corso degli anni, anche le tecniche di rinoplastica sono cambiate parallelamente allo sviluppo della comprensione della creazione di un naso dall’aspetto naturale che sia compatibile con il viso e il carattere mimico della persona.

Questa situazione aumenta gradualmente la soddisfazione del paziente con risultati migliori.

Post chirurgia rinoplastica

L’applicazione a freddo viene effettuata tra le prime 4-6 ore dopo l’operazione.

Oggi il dolore, il gonfiore e le ecchimosi di cui i pazienti si lamentano di più nel periodo post-rinoplastica sono quasi scomparsi.

Scolorimento della pelle intorno agli occhi 2.-3. giorni però, scompare in una settimana.

La stecca sulla parte posteriore del naso viene rimossa dopo 7 giorni. A seconda della caratteristica della pelle, il nastro può essere applicato per 1 settimana dopo.

Il periodo postoperatorio di edema precoce dura 6-8 settimane. Ci vuole circa un anno per il completo recupero e la comparsa dello stato finale.

Gli esami di follow-up dopo la rinoplastica vengono eseguiti al 3°, 6° e 12° mese.

Il nostro follow-up a lungo termine continua con controlli e fotografie annuali.

Cos’è la rinoplastica di revisione?

Dopo aver subito un’operazione di rinoplastica , le aspettative potrebbero non essere soddisfatte, un aspetto o una differenziazione indesiderabili potrebbero essersi sviluppati nel tempo. In questi casi, chiamiamo rinoplastica di revisione l’operazione(i) di rinoplastica eseguita per eliminare un problema strutturale o estetico permanente che si è sviluppato dopo un precedente intervento di rinoplastica.

La necessità di una revisione dopo interventi di rinoplastica può essere richiesta nel 3-15% dei casi, anche dai chirurghi più esperti.

La revisione può consistere in correzioni di contorno o posizione molto limitate, oppure può essere un intervento chirurgico completo per gravi problemi strutturali.

In caso di perdita significativa del supporto tissutale, sono necessarie tecniche ed esperienza più complesse rispetto a un naso che non è stato operato prima. Nei casi di revisione, oltre al problema dell’aspetto, possono accompagnare gravi difficoltà respiratorie nasali.

Nella rinoplastica di revisione, l’adeguamento estetico deve essere effettuato sulla base della riparazione della funzione nasale.

Il tessuto vivente non è una struttura che può rimanere stabile in natura come il metallo o la pietra. Con l’intervento chirurgico (incisione, sutura, inserimento di tessuto, riposizionamento, ecc.), si sperimenta un processo di risposta, adattamento e cambiamento durante il periodo di recupero.

A lungo termine, il cambiamento dei tessuti continua.

Per questo le tecniche chirurgiche vengono applicate in ogni rinoplastica, soprattutto nella rinoplastica di revisione, senza compromettere il principio dell’aspetto naturale, tenendo conto della risposta del tempo e dei tessuti.